CERAMICHE RAKU - EVENTI - CORSI

"terra, acqua, aria e fuoco"

CORSI FULL IMMERSION IN TRE GIORNATE SU "CERAMICA RAKU"

I corsi si svolgono i tre sessioni. Di solito preferiamo farli di sabato o di domenica
per dare la possibilità di partecipare anche chi è impegnato durante i giorni feriali.
Per maggiori informazioni contattaci all'indirizzo email raku@i4elementi.it

 

CALENDARIO CORSI, ESPOSIZIONI ED EVENTI

Clicca su "Calendario" dal menu di testa posizionato in ogni pagina del portale e controlla le date di corsi, esposizioni ed eventi organizzati da i4elementi compresi quelli non organizzati da noi, ma ai quali prendiamo parte. resta connesso

PER OGNI ESIGENZA CONTATTACI CON SKYPE

Cerca tra gli utenti skype il nome utente: i4elementi potrei chiederci consigli o informazioni sulle tecniche RAKU, ma potrai anche avere un contatto diretto ed immediato con noi per qualsiasi altra esigenza. Rispondiamo a tutti in tempi rapidi.

circa 7000

persone intervenute agli eventi

15

anni di studio sulle tecniche RAKU

35

opere esposte in ogni mostra

100%

feedback positivi

CHI SIAMO E COSA FACCIAMO...

siamo due persone che amano il raku e la filosofia wabi sabi, realizziamo manufatti in ceramica raku secondo lo stile wabi sabi. le nostre creazioni sono tutte opere della nostra manualità e del nostro ingegno. si tratta sempre di pezzi unici, non riproducibili e certificati. creiamo anche complementi d'arredo e monili in raku, ma anche in legno, papier mache, metalli etc. si tratta comunque sempre di materiali di recupero

CREAZIONI IN CERAMICA RAKU

dopo aver elaborato un'idea, forgiamo l'argilla refrattaria che verrà poi fatta essiccare. inforniamo poi il pezzo nel primo fuoco (biscotto) ad una temperatura variabile in base al materiale usato (850°C~1300°C), per una durata di circa 4 o 5 ore. superata questa fase si passa alla smaltatura. va preparato lo smalto che deve avere una determinata consistenza, viene quindi applicato con diverse tecniche a seconda della forma e della dimensione del manufatto dopo di ciò il pezzo torna in forno per il secondo fuoco. raggiunta una temperatura superiore agli 850°C, quando il pezzo comincia a diventare incandescente, lo estraiamo dalla camera di combustione e dopo aver aspettato qualche secondo per far cavillare la cristallina, lo inseriamo nella camera di riduzione da ossigeno per circa venti minuti. a questo punto il pezzo cavillato con la tecnica del craquelure o cracklé, viene immesso in acqua fredda e quindi lavato per asportare la fuliggine delle parti non cavillate.

GIOIELLI

Disegniamo  e realizziamo gioielli in diversi materiali come Ceramica, ceramica raku, ottone, rame, alluminio, alpacca, argento, oro, papier mache, pietre dure, pietre di fiume scolpite, legno etc.

COMPLEMENTI D'ARREDO

Ideiamo e realizziamo anche complementi d'arredo come lampade quadri, vasi, piccoli mobili etc. I materiali usati sono sempre e comunque materiali naturali come legni pregiati, materiali di riciclo come carta riciclata, metalli riciclati, legni spiaggiati, legni provenienti da potature, papier mache etc.

VASI PER BONSAI

Realizziamo anche su richiesta o su vostro progetto, vasi per piccoli bonsai o pre-bonsai. sono disponibili su richiesta anche pre-bonsai di piante da frutto esotiche come l'avocado, la casimiroa edulis, la pitanga, il melograno nano, l'ulivo, l'annona cherimoya, il nespolo giapponese etc.

PAPIER MACHE

Realizziamo manufatti in papier mâché. questa antica tecnica dalle origini giapponesi era molto in voga anche in europa fino al tardo periodo liberty. veniva prodotto di tutto dai servizi da tè ai pavimenti, dai mobili alle statue. addirittura, in norvegia si celebrò messa in una chiesetta interamente costruita con questo materiale. questa resistette alle intemperie per diversi decenni prima di essere smontata. oggi, in italia, rimane solo qualche statua in qualche chiesa. spesso questo materiale a base di carta e amido con l'aggiunta di un pizzico di gesso, viene scambiato per carta pesta, ma si tratta di tutt'altro materiale. Il papier machè è un'argilla naturale che risulta utile per la realizzazione di moltissimi manufatti come potete leggere da questo stralcio di articolo preso dall'enciclopedia treccani:

papier mâché ‹papé mašé› locuz. m., fr. (propr. «carta masticata»). – Materiale composto di carta macerata e colla, che assume consistenza con aggiunta di gesso. Conosciuto fin dall’antichità, ha avuto ampia diffusione verso la fine dell’Ottocento per la produzione di oggetti di vario tipo: scatole, specchiere, divani, tavolini; questi manufatti, per lo più laccati, sono anche variamente decorati e, spesso, arricchiti con incrostazioni e intarsi di madreperla, di pietre dure o di altri materiali.

EVENTI

organizziamo mostre, seminari, corsi e gruppi di studio per scambiare conoscenze ed opinioni. se vuoi conoscere le date future e le relative location, clicca su "Calendario" nel menu di testa presente in ogni pagina del nostro portale.

COSA DICONO DI NOI...

cosa dicono le persone che hanno visto cosa facciamo e come lavoriamo.

ANTONIO PRESTI

Ho conosciuto Manlio Scaramucci, Anna Maria Viscuso e, di conseguenza la loro creatura: "i4elementi " in occasione di un seminario tenuro da Manlio Scaramucci presso il Liceo Artistico statale Renato Guttuso di Giarre CT. Ho chiesto di vedere le opere esposte e ne sono rimasto colpito per la semplicità, l'arcaicità e la perfetta imperfezione delle forme.

Ho deciso quindi di invitarli a partecipare al solstizio d'estate presso la piramide al 38° parallelo di Tusa.  Hanno accettato volentieri con una loro esposizione ed una realizzazione estemporanea della messa in opera dei loro manufatti. Io, dal canto mio ho avuto il piacere di ospitarli e godere della loro presenza per un paio di giorni.

Poco tempo dopo li ho invitati di nuovo a partecipare ad un altro evento per me molto importante: la riapertura alla fruizione del complesso "Le Rocce di Taormina"

SARITA RIZZO

Sono venuta a conoscenza de "i4elementi" e delle sue splendide creazioni solo da un paio di anni e me ne sono subito innamorata. Lo sconcertante minimalismo e la disarmante semplicità delle forme, ha evocato alla mia mente forme ancestrali e primitive che da migliaia di anni scaturiscono dalle menti e dalle mani degli artisti.

Personalmente mi occupo di ricezione nell'ambito del settore turistico e lo faccio sia come insegnante che come gestore della  casa di charme "Il Moro" di Aci Trezza. Amo il bello e mi occupo anche, ormai da molti anni, di arte e di complementi d'arredo. La mia casa di charme infatti, è stata arredata da me con oggetti e mobili di mia realizzazione.

ROSA MIRABELLA

Io e Manlio siamo colleghi di lavoro da parecchi anni e nel tempo libero ci occupiamo entrambe di arte. Io realizzo dipinti astratti e lui crea questi complementi d’arredo unici e originali adatti a qualsiasi tipo di arredamento. Io personalmente me ne sono innamorata appena visti tanto che alcuni di essi, dopo mesi di corteggiamento, fanno già parte dell’arredo di casa mia rendendola particolare ed esclusiva.

ANTONELLA STURIALE
Personalmente disconoscevo questa forma d'arte, la tecnica RAKU. Sono stata invitata ad una mostra a Palazzo Fortuna di Acitrezza e lì ho visto per la prima volta dei veri e propri "capolavori" suggeriti da mani umane, ma modellati dai 4 elementi di Madre Natura: Aria, Terra, Acqua e Fuoco. Ogni oggetto è "Irripetibile", un pezzo unico forgiato dalla sinergia degli elementi.
I risultati sono strabilianti: oggetti che sembrano riaffiorare in tutto il loro splendore da un passato arcano ed affascinante.
Nelle loro superfici si intersecano linee che sembrano arterie e vene di un apparato circolatorio; un'esplosione imperfetta nella sua perfezione, come tutto il creato.
Decisamente un miracolo, nel senso più largo del termine.
Io sono Antonella Sturiale, scrittrice, giornalista, autrice di teatro e sceneggiatrice. Amo le lettere e la poesia e la tecnica raku è per me la poesia dei 4 elementi.
SALVATORE MESSINA

Conoscevo Manlio da tempo, mentre i4elementi li ho incontrati in occasione di una mostra estemporanea d'arte RAKU (la perfezione dell'imperfetto), all'interno della quale vi era anche uno spazio creativo in cui modellare l'argilla. Lo spazio era aperto sia agli adulti che ai bambini. Ovviamente io e la mia famiglia ci siamo tuffati a capofitto in questa esperienza.

Gli intervenuti si sono messi a creare mentre nello splendido giardino di Villa Fortuna, proprio di fronte al mare di Verga, in sottofondo risuonavano musiche celestiali che facevano esplodere la gioia e la creatività dei presenti. Una splendida giornata dedicata all'anima ed all'arte

Io vivo ad Empoli, amo ed insegno arte... in pratica sono un impiegato del Ministero della Pubblica Istruzione, ma privatamente, mi occupo di molte forme artistiche tra cui la carta pesta (realizzo carri allegorico grotteschi per il carnevale di Acireale), adoro anche la scultura, la modellazione, la pittura etc. Dev'essere una tara di famiglia, dal momento che anche mia moglie Teresa e mia figlia Flavia, abbracciano le mie stesse passioni.

MICHELE LA PAGLIA
Ho incontrato per la prima volta i4elementi nel luglio del 2017, in occasione dell'evento riguardante la riapertura del complesso "le rocce" di taormina realizzato dal magnate antonio presti. ho subito intuito che avevamo in comune la nostra esperienza ancestrale, basata sulla semplicità delle cose e sulla perfezione dell'imperfetto. cos'altro aggiungere... i4elementi, terra, acqua, aria e fuoco, sono un'esperienza assolutamente positiva. chi sono? mi definiscono "terapeuta del suono". da tanti anni ha cominciato la ricerca e la sperimentazione nell’ambito del suono e attraverso attività ritmico-musicali ed i laboratori sulla comunicazione non verbale che tiene in diversi ambiti sociali, dalle scuole, agli istituti di pena, centri per i disabili lavoro sulla connessione RITMO-NATURA nel senso più olistico del termine.

RESTIAMO IN CONTATTO...

Per qualsiasi informazione, richiesta od altro, non esitare a contattarci

CONTATTACI

Campo obbligatorio

Nome o nickname
indirizzo email
Richiesta di contatto, informazioni o altro
Richieste di contatto, info, suggerimenti, feedback etc.
Avere un numero di telefono a cui rintracciarti, ci da la possibilità di avvisarti dei cambi di date o location relativamente ad eventi a cui ti sei iscritto